L’alluvione che ha colpito alcuni Comuni del modenese a inizio dicembre è stata l’ennesima emergenza di un anno già difficilissimo.

Per questo Abitcoop, che già in passato è intervenuta a sostegno delle Comunità – anche molto distanti da Modena – colpite da eventi calamitosi, ha voluto testimoniare la propria vicinanza al territorio di Nonantola, in cui peraltro vivono parte dei suoi 19.000 soci, con una donazione di 10.000 euro, e un pensiero particolare sulla loro destinazione: «Ci farebbe molto piacere – ha spiegato Simona Arletti, Presidente di Abitcoop – che la somma fosse destinata al ripristino della scuola di musica “Officine Musicali”, che da anni rappresenta un’eccellenza culturale nel panorama regionale ed è sempre stata fiore all’occhiello dell’offerta formativa per ragazzi e adulti della comunità di Nonantola. Sostenere la cultura in momenti difficili come quelli che stiamo vivendo ci sembra il miglior modo per investire sulle nostre comunità.»

Oltre a questo contributo, in occasione del Natale, la Cooperativa ha voluto effettuare un’ulteriore donazione al Policlinico di Modena, dopo quella effettuata durante il lock-down, per manifestare la propria riconoscenza per l’enorme sforzo che la struttura sta compiendo dall’inizio dell’emergenza, e ha aderito all’iniziativa proposta dalla cooperativa sociale Gulliver che – visto il perdurare dell’ isolamento dei suoi ospiti nelle RSA e nella CRA rispetto alle visite dei familiari – ha chiesto alle associate a Legacoop Estense un sostegno per dotare tutte le strutture degli strumenti tecnologici necessari per consentire ad ogni ospite di contattare i propri cari.