BANDO PER L’ASSEGNAZIONE IN PROPRIETÀ DI TRE ALLOGGI A MODENA, COMPARTO EX MERCATO BESTIAME – UNITÀ DI ATTUAZIONE 1B – VIA RUBES TRIVA 75, 77

Scarica la scheda completa

Il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 08/09/2021, ha emanato il seguente

 

Bando di partecipazione

alla formazione di una graduatoria per la scelta e prenotazione in proprietà convenzionata di un alloggio fra quelli indicati nell’allegato “B” al presente Bando.

Tali alloggi erano già stati assegnati in godimento temporaneo ad altri Soci che li hanno riconsegnati alla Cooperativa e sono pertanto attualmente disponibili, essendo decorso il periodo di godimento previsto dalla Convenzione stipulata con il Comune di Modena, nell’ambito del Comparto Ex Mercato Bestiame – Unità di Attuazione 1B – via Rubes Triva 75, 77.

 

Chi può iscriversi

L’iscrizione al presente Bando è riservata ai Soci o aspiranti tali che presentino domanda di iscrizione a libro Soci entro le date di scadenza del Bando.

Per l’assegnazione degli alloggi sono richiesti i requisiti indicati nell’allegato “C” al presente Bando.

Il possesso dei requisiti dovrà essere dichiarato nella domanda di partecipazione al Bando e andrà ribadito in una dichiarazione che il soggetto interessato, prima dell’assegnazione, dovrà rendere in un unico atto di dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà.

 

Ordinamento della graduatoria

La graduatoria derivante dal presente Bando sarà ordinata per anzianità di iscrizione al libro Soci della Cooperativa, ai sensi degli artt. 5 e 6 del Regolamento di assegnazione vigente.

 

Modalità di partecipazione al Bando

Per partecipare al Bando, i Soci interessati dovranno presentare apposita domanda – a partire dal 04/10/2021 – presso la sede di Modena in via Nonantolana 520, previo appuntamento telefonico oppure compilando il modulo sottostante.

 

Scadenza del Bando

Il presente Bando scadrà il giorno 04/11/2021 alle ore 18.30.

 

Bando di riserva

Eventuali alloggi ancora disponibili successivamente all’esaurimento della suddetta graduatoria o che si rendessero disponibili a seguito di rinuncia, potranno essere prenotati sulla base di una graduatoria di riserva, costituita dai Soci che parteciperanno al Bando di riserva, avente le stesse modalità di attuazione del primo, automaticamente aperto dall’istante successivo alla data di scadenza del presente Bando.

 

Scadenza del Bando di riserva

Il Bando di riserva scadrà il giorno 09/12/2021 alle ore 18.30.

 

Eventuali alloggi disponibili

Esaurita la graduatoria di riserva, eventuali alloggi ulteriormente disponibili, o che si rendessero disponibili per rinunce successive, potranno essere prenotati da Soci interessati in qualunque momento iscritti.

La Cooperativa provvederà, mediante avvisi esposti presso la sede sociale ed eventualmente con altre idonee forme di comunicazione, a informare i Soci sull’eventuale disponibilità degli alloggi.

 

Varie

I Soci che non presenteranno domanda di partecipazione al Bando nei tempi e nelle modalità sopra descritte saranno ritenuti non interessati al presente programma edilizio.

Per quanto non previsto dal presente Bando, si fa riferimento al vigente Regolamento interno di assegnazione.

 

Estratto dal Regolamento di assegnazione

Approvato dall’Assemblea generale dei Soci del 19/11/2011 e aggiornato con modifiche del 10/05/2014

La nota che segue, riportata a titolo esclusivamente indicativo, illustra i principali contenuti del Regolamento di assegnazione ai fini della partecipazione al Bando di assegnazione, con particolare riferimento alle modalità di determinazione della graduatoria. Quanto segue, in ogni caso, non esime il Socio dalla conoscenza integrale del Regolamento stesso.

Omissis 

ART. 5 – GRADUATORIE E PRIORITÀ

Ogni Bando darà luogo ad una “graduatoria” ordinata per anzianità d’iscrizione a libro Soci della Cooperativa, nell’ambito della quale, per i soli interventi di edilizia convenzionata, avranno priorità, sempre in ordine di anzianità, i Soci che alla data di delibera di emanazione del bando da parte del Consiglio d’Amministrazione si trovino in tutte le seguenti condizioni (da dichiararsi nella domanda di partecipazione al bando):

a) Non essere proprietari o usufruttuari, neppure per quote di qualsiasi entità, di unità immobiliare ad uso abitazione (anche se realizzata in diritto di superficie) situata nel Comune ove è localizzato l’intervento.

Ai fini del presente punto a) non sono considerati proprietari:

  1. i titolari della proprietà di unità immobiliare assegnata al coniuge con provvedimento giudiziale in sede di separazione o divorzio.
  2. i titolari della proprietà di quote inferiori alla metà su unità immobiliari ad uso abitazione pervenute per eredità;
  3. i titolari della nuda proprietà di unità immobiliare gravata da diritto di abitazione spettante al coniuge superstite ai sensi dell’art. 540 del C.C.;
  4. i titolari della nuda proprietà su di una e non più di una unità immobiliare ad uso abitazione interamente gravata da usufrutto.

b) Non avere ottenuto in assegnazione da Cooperative di abitazione o acquistato da terzi la proprietà o la nuda proprietà, anche in quota parte, di un alloggio oggetto di intervento di edilizia convenzionata, situato nel comune ove è localizzata l’iniziativa oggetto di bando.

c) Non avere in corso la prenotazione e/o l’assegnazione in proprietà o in godimento/locazione di unità immobiliare ad uso abitazione oggetto di Bando della Cooperativa. Ai fini del presente punto c) e limitatamente agli alloggi da assegnare in proprietà, i Soci assegnatari in godimento/locazione di un alloggio della Cooperativa che si trovino nell’ultimo periodo dell’assegnazione con meno di 30 mesi dal termine del godimento/locazione, possono godere della priorità. In tal caso, qualora diventassero assegnatari, perderanno il diritto di prelazione nella assegnazione in proprietà degli alloggi già condotti in godimento.

d) non avere prestato il consenso, in qualità di Socio assegnatario in godimento, all’assegnazione in proprietà di un alloggio ai sensi dell’art. 24, comma 2.

Nel caso di Socio che, alla data di delibera di emanazione del bando, sia coniugato, le condizioni di priorità così come sopra indicate devono comunque essere possedute anche dal coniuge, non legalmente separato, anche se in regime di separazione dei beni.

Il possesso delle condizioni di priorità, così come indicate nel presente articolo e con riferimento fin dalla data di delibera di emanazione del bando da parte del Consiglio d’Amministrazione, dovrà sussistere anche per gli eventuali cointestatari e dovrà essere dichiarato sotto la loro personale responsabilità al momento di richiesta della cointestazione.

Le stesse condizioni dovranno permanere fino al momento della consegna.

Fermi restando i criteri sopra indicati, nella formazione della “graduatoria” saranno osservate eventuali particolari prescrizioni previste dal  Bando o dettate per l’assegnazione di aree o finanziamenti o da convenzioni comunali o da altre norme di legge, vigenti per lo specifico intervento.

Il Socio dichiarante dovrà produrre sotto la propria ed esclusiva responsabilità certificazioni, dichiarazioni e/o documentazioni richieste dalla Cooperativa a dimostrazione della sussistenza delle suddette condizioni.

In caso di false dichiarazioni relativamente alle condizioni di priorità o ad altre prescrizioni o in caso di mancato mantenimento delle stesse, la consegna dell’alloggio non avrà luogo, con conseguente revoca dell’assegnazione e annullamento della relativa prenotazione, ad eccezione del caso in cui diritti di proprietà o usufrutto riguardino unità immobiliari oggetto di successione/i intervenuta/e dopo la presentazione della richiesta di prenotazione.

Entro 30 giorni dalla chiusura del Bando la graduatoria sarà messa a disposizione dei Soci presso la sede sociale.

I Soci iscritti al bando possono presentare richiesta motivata di riesame della graduatoria entro 60 giorni dalla data di chiusura del Bando. Su tali richieste decide il Consiglio d’Amministrazione che stabilirà la graduatoria definitiva.

 

ART. 6 – EFFETTO DELLA GRADUATORIA

La graduatoria di cui all’art. 5 costituirà l’ordine secondo il quale i Soci verranno chiamati per effettuare la scelta dell’alloggio e sottoscrivere la relativa richiesta di prenotazione.

La graduatoria resterà in vigore ed avrà effetto fino al suo completo esaurimento, ovvero fino all’avvenuta assegnazione notarile di tutti gli alloggi nel caso di alloggi assegnati in proprietà, o all’avvenuta consegna di tutti gli alloggi nel caso di godimento temporaneo o con proprietà differita, anche per i casi di subentro per rinunce successive alla prenotazione.

Nel caso di alloggi che si rendano disponibili per decadenza, rinuncia od altre cause, la Cooperativa interpellerà uno dopo l’altro i Soci a partire da quello che in graduatoria si trova immediatamente dopo il Socio rinunciatario e/o decaduto escludendo quei Soci che hanno già effettuato la propria scelta dell’alloggio e presentato la relativa richiesta di prenotazione.

Al Socio defunto che abbia presentato la domanda di partecipazione al Bando può sostituirsi nella sua posizione in graduatoria, a condizione che abbia i requisiti previsti dal Bando, solo:

  • il coniuge non legalmente separato;
  • il convivente more-uxorio a patto che quest’ultimo risulti tale fin dal momento dell’emanazione del bando.

Il subentrante dovrà essere già Socio o dovrà chiedere di diventarlo.

Omissis

 

ALLEGATO B al Bando di Partecipazione

 

Alloggi oggetto del Bando

Le porzioni immobiliari da assegnare sono le seguenti:

COMPARTO EX MERCATO BESTIAME – UNITÀ DI ATTUAZIONE 1B – VIA RUBES TRIVA 75, 77 – MODENA

EDILIZIA CONVENZIONATA IN PROPRIETÀ, edificio per complessivi 22 alloggi + 4 LOCALI COMMERCIALI, ultimato nel 2011:

  • Alloggio A06 ubicato a Modena in via Rubes Triva n° 75 al 2° piano, composto da ingresso, soggiorno, cucina, ripostiglio, disimpegno, tre camere, due bagni, due balconi, dispone inoltre di garage (06G) al piano interrato per complessivi 143.52 mq commerciali e 89.98 mq di superficie utile (solo alloggio);
  • Alloggio A09 ubicato a Modena in via Rubes Triva n° 75 al 3° piano, composto da ingresso, soggiorno, cucina, ripostiglio, disimpegno, tre camere, due bagni, due balconi, dispone inoltre di garage (09G) al piano interrato per complessivi 144.08 mq commerciali e 89.78 mq di superficie utile (solo alloggio);
  • Alloggio B06 ubicato a Modena in via Rubes Triva n° 77 al 2° piano, composto da ingresso, soggiorno, cucina, ripostiglio, disimpegno, tre camere, due bagni, due balconi, dispone inoltre di garage (17G) al piano interrato per complessivi 143.52 mq commerciali e 89.89 mq di superficie utile (solo alloggio);

 

ALLEGATO C al Bando di Partecipazione

 

I REQUISITI PER PARTECIPARE AL PRESENTE BANDO SONO I SEGUENTI

I requisiti attengono ai seguenti stati, fatti o qualità del nucleo familiare che andrà ad abitare l’alloggio e dovranno essere posseduti al momento della stipula dell’atto di acquisto dell’immobile:

  • cittadinanza italiana o altra condizione ad essa equiparata prevista dalla legislazione vigente;
  • residenza o sede dell’attività lavorativa nel Comune di Modena;
  • il nucleo familiare che si trasferisce nell’alloggio convenzionato deve trovarsi nelle condizioni di impossidenza come definite dal punto specifico sottoriportato;
  • possesso dei requisiti di moralità definiti come sotto.

 

Requisiti di moralità

  • I promissari acquirenti non devono avere cause di decadenza, di sospensione o di divieto previste dall’art. 67 e 84 del D.Lgs n. 159/2011 (antimafia). Inoltre non devono essere destinatari di condanna con sentenza definitiva o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell’art. 444 del c.p.p. per uno dei seguenti reati : delitti, consumati o tentati, di cui agli articoli 416, 416 bis del c.p. ovvero delitti commessi avvalendosi delle condizioni previste dal predetto articolo 416 bis ovvero al fine di agevolare l’attività delle associazioni previste dallo stesso articolo, nonché per i delitti, consumati o tentati previsti dall’art. 74 del decreto del presidente della repubblica 9 ottobre 1990 n. 309, dall’art. 291 quater del D.P.R. 23 gennaio 1973 n. 43 e dall’art. 260 del D.lgs 3 aprile 2006 n. 152 in quanto riconducibili alla partecipazione a un’organizzazione criminale quale definita dall’art. 2 della decisione quadro 2008/841 GAI.
  • Tutti i requisiti di cui al comma precedente dovranno essere attestati mediante dichiarazione sostitutiva resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000. La documentazione è richiesta anche per i soggetti facenti parte del nucleo familiare, conviventi o chi si trasferirà nell’alloggio nel periodo di validità del contratto di locazione o, in caso di vendita, per il periodo di validità della convenzione.

 

Impossidenza

  1. L’acquirente deve essere impossidente, ossia non essere proprietario di altri immobili ad uso residenziale . L’impossidenza deve sussistere al momento della sottoscrizione dell’atto di acquisto e permanere per almeno 10 anni. La violazione comporta applicazione di sanzioni per violazioni sostanziali gravi, ai sensi art. 26 del presente regolamento.
  2. Sono equiparati agli impossidenti:
  • i proprietari di altro alloggio nel Comune di Modena e nella Provincia di Modena, non più adeguato alle esigenze della famiglia, che prima della sottoscrizione dell’atto di acquisto, stipulino un contratto di uso-godimento a favore del Comune Agenzia Casa o altro ente (CambiaMO, ACER…), per almeno 10 anni. Il Comune definirà presupposti e condizioni, nonché un contratto–tipo che, in particolare, dovrà prevedere un corrispettivo annuale ridotto almeno del 20% rispetto ai valori medi previsti dagli Accordi Territoriali. Non possono usufruire di questa opportunità i proprietari di alloggi in classe energetica F o G, salvo impegno ad eseguire interventi di miglioramento energetico o con contestuale ricorso allo strumento disciplinato all’art. 15 del presente regolamento;
  • i proprietari o comproprietari di beni immobili ad uso residenziale siti in Comuni diversi da quello di Modena il cui valore catastale sia inferiore ai 60.000 euro; il bene non dovrà comunque appartenere alle categorie catastali A1, A8 , A9 (beni di lusso);
  • coloro che risultino nudi proprietari di patrimonio immobiliare ad uso residenziale con usufrutto a favore di parenti sino al secondo grado o godimento con provvedimento del giudice in sede di separazione tra coniugi e che pertanto al momento dell’acquisto non abbiano la disponibilità e il godimento diretto ed esclusivo del bene, situazione provata da atto trascritto almeno due anni prima dell’assegnazione del nuovo alloggio; il bene non dovrà comunque appartenere alle categorie catastali A1, A8 , A9 (beni di lusso);
  • destinatari di eredità e/o lasciti testamentari successivamente all’acquisto dell’immobile; l’immobile ereditato non dovrà comunque appartenere alle categorie catastali A1, A8, A9 (beni di lusso).

 

Impegno

L’acquirente deve occupare direttamente l’alloggio entro sei mesi dall’acquisto e deve risiedervi per almeno cinque anni, secondo quanto previsto dal Regolamento per l’edilizia convenzionata e agevolata emanato dal Comune di Modena.

 

Comunicazione della graduatoria

Entro 30 giorni dalla chiusura del Bando, potrai consultare la graduatoria recandoti di persona, previo appuntamento telefonico, presso la nostra sede sociale di via Nonantolana 520 a Modena.

Successivamente ti comunicheremo comunque la tua posizione in graduatoria.

 

Ulteriori informazioni

Se hai bisogno di ulteriori informazioni puoi scrivere all’indirizzo info@abitcoop.it o telefonare al numero 059 38 14 11 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e lunedì, mercoledì, giovedì dalle 14.30 alle 18.30.

 

Domanda di partecipazione al Bando

Scadenza Bando 04/11/2021 ore 18.30.

Scadenza Bando di riserva 09/12/2021 ore 18.30.

Per la corretta compilazione del modulo sottostante è necessario utilizzare uno dei seguenti browser:

Google Chrome
Mozilla Firefox

    Tutti i campi sono obbligatori.

    Io sottoscritto/a
    nato/a in
    in provincia di
    in data
    Residente in
    Provincia
    Socio/a di codesta Cooperativa, avendo preso visione della proposta progettuale ed economica di massima,

    chiedo

    Dichiaro

    1.
    che alla data dell'8 settembre 2021

    mi trovavonon mi trovavo

    nelle condizioni di priorità previste dall’art 5 del Regolamento di assegnazione per gli interventi di edilizia convenzionata, e di essere a conoscenza che tale condizioni dovranno permanere fino al momento dell’assegnazione notarile (rogito);

    2.
    ero in possessonon ero in possesso

    dei requisiti soggettivi personali e relativi al mio nucleo familiare indicati all’allegato C del Bando. Nel caso in cui non ero in possesso, mi impegno ad esserne in possesso per me e per il mio nucleo familiare entro la data di assegnazione notarile (rogito);

    3.

    Mi impegno

    Trattamento dei dati personali

    I dati personali richiesti per la compilazione della presente domanda di partecipazione al Bando vengono trattati con le modalità e per le finalità sottoscritte al momento dell’iscrizione a Socio/a di Abitcoop.
    Per ulteriori informazioni: Informativa in materia di protezione dei dati personali.

    N.B.
    Se il pulsante «INVIA LA DOMANDA» risulta NON cliccabile, assicurati di aver cliccato sul 'check box' sotto la voce «chiedo», su tutti e tre i 'check box' sotto la voce «Dichiaro» e sul 'check box' sotto la voce «mi impegno».